Alcuni rimedi contro l’acufene

CategorieSalute

L’acufene è un disturbo percepito in assenza di suoni esterni come un ronzio prolungato che nella maggior parte dei casi causa fastidio. In certe occasioni esso è un problema che scompare in poco tempo, in altre, invece, può essere ricorrente e in questo caso è bene affidarsi a un medico.

Acufene: sintomi e cause.

Tra le cause dell’acufene vi è sicuramente l’esposizione a suoni forti e prolungati nel tempo, come la musica da discoteca, un colpo di pistola e simili; talvolta, però, il problema potrebbe essere di tipo patologico, causato da stress o farmaci, e deve essere curato per mezzo di farmaci o apparecchi elettronici. I sintomi, come anticipavo, sono un ronzio prolungato che può essere in sincronia con le pulsazioni corporee a causa del restringimento dei vasi, può essere ticchettante o può andare a ritmo della respirazione. Ancora, il rumore può essere percepito come scricchiolante o macinato.

Acufene: rimedi.

Per prima cosa è importante la prevenzione: bisogna eseguire periodicamente la pulizia delle orecchie in modo da eliminare il cerume e ridurre la possibilità di far insorgere ronzii, utilizzare una protezione acustica in discoteca o ai concerti, oppure se si svolgono lavori a contatto con rumori forti, ed è necessario anche assicurarsi sempre che la pressione sanguigna rientri nei valori medi (cioè, che non si soffra di ipertensione).

Tra i rimedi naturali, vi è sicuramente il ginko biloba, che ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, e può essere assunto sotto forma di compresse. Anche il marrubio nero, per le sue potenzialità rilassanti, può rivelarsi un alleato nella cura dell’acufene; l’actea rameosa, invece, ha effetti moderati contro questo disturbo, ma può sempre rivelarsi utile per diminuirne l’effetto.

Tuttavia, ci sono azioni che possiamo evitare di compiere per non aggravare questo problema:

  • non bisogna assumere alcolici, perché hanno un effetto dilatante nei confronti dei vasi sanguigni;
  • non bisogna usare dispositivi acustici come gli auricolari o le cuffie a volume troppo elevato;
  • non si deve fumare, poiché anche questo potrebbe dilatare i vasi sanguigni;
  • non si devono assumere farmaci senza l’autorizzazione del medico, in quanto questo potrebbe aggravare le condizioni;
  • non bisogna frequentare posti troppo affollati e rumorosi.

Talvolta, può rivelarsi utile seguire una dieta alimentare che garantisca salute a tutto il corpo, e quindi anche alle orecchie.

Quando si soffre di acufene, è importante non assumere troppi latticini e derivati, perché potrebbero rendere inattivi i farmaci antibiotici. Ancora, si dovrebbero evitare gli alimenti ricchi di zucchero e di caffeina: questi, infatti, rallentano l’addormentamento e incidono negativamente sui ronzii provocati da questo problema. Tutti i pasti, infine, devono essere leggeri e ad alta digeribilità, onde evitare di danneggiare la qualità del sonno.

Cosa si dovrebbe mangiare?

In questo caso, ma anche nella vita di tutti i giorni per garantire un buon stato di salute, si dovrebbero prediligere la frutta e la verdura, e alimenti ricchi di probiotici naturali come gli yogurt, per rafforzare le difese immunitarie.

Circa l'autore